mini IAD

Vimercate 2017

Leadership, Complexity and Agility

L'Italian Agile Days si fa piccolo e va in tournée
Vimercate, 11 febbraio 2017

Keynote

Ran Nyman: Leadership, Complexity and Agility

How to scale Agile development and especially Scrum for large organizations is a problem that several scaling frameworks try to solve. This presentation analyzes two cases where Large‑Scale Scrum (LeSS) framework was used successfully.

The presentation focuses on several aspect that one encounters when using LeSS in large organizations. First we look organizational challenges that one encounters while using self-managing cross-functional teams that are fundamental building blocks of LeSS framework. Then we look the difficulties that organizations face when moving beyond eight teams and one person can not anymore handle the prioritization for all the teams.

At the end of the presentation, there is analysis from both cases where we demonstrate the common success factors that were present in both cases.

Ran Nyman is an experienced software professional who has worked since 1995 in professional software development field. First programs he wrote in CP/M operating system using BASIC language in the middle of eighties. Since then he moved to more modern languages like C, C++, and Java. Ran has extensive experience in design patterns, UML, distributed systems, Test Driven Development and Specification by Example, Executable Requirements (also know as Acceptance Test Driven Development).

Currently, Ran is working as a consultant and trainer in process improvement field helping large multinational organizations to move from sequential product development to more agile ways of working. The primary focus has been on how to move big products (over 100 people) to use Large‑Scale Scrum (LeSS) and Lean. This work includes giving wide range of trainings, workshops, team coaching and management consulting.

Programma

    Auditorium Anfiteatro Innovation HUB
08:3009:30Accoglienza / registrazione e caffè di benvenuto
09:3010:30Keynote: Ran Nyman: Leadership, Complexity and Agility
10:4011:25 How to go from 0 to 9 Agile Teams (Almost) Overnight
Angela Sanger
Le 12 pratiche - Un'introduzione a XP
Andrea Francia
Workshop: max 30 partecipanti
Rethinking Agile Leadership

Andrea Provaglio
11:4012:25 Croce e delizia del lavoro da remoto
Mauro Servienti
Escape the legacy code matrix and sleep at night
Mario Russo
12:4013:40Pranzo
13:4014:25 Lift-Off: uno strumento per tenere tutti a bordo
Lorenzo Cassulo
Industrial Agility, how to respond to the 4th industrial revolution
Paolo Sammicheli
Workshop: max 30 partecipanti
Crea i tuoi giochi di team building

Pierluigi Pugliese
14:4015:25 Lightning: Technical Debts
Davide Fumagalli
Lightning: Could Listening save the world?
Luca Bergero
Abilitare l'agilità con il design semplice
Gabriele Tondi
15:4016:00Coffee Break Workshop: max 15 partecipanti
Hanabi - Giocare e crescere con il team

Mattia Rapisarda
16:0016:45 Disciplined DevOps: l’intero IT al servizio del business
Felice Pescatore
Fighting the Leviathan
Alessandro Bonometti
17:0017:15Chiusura lavori

How to go from 0 to 9 Agile Teams (Almost) Overnight

Angela Sanger, Connexxo GmbH

Forced to use agile. Forced to deliver with 9 new teams in 4 locations. Forced to go live with a new product in 15 months. This presentation will share a use case of how one traditional, global organization used a strategic project to go agile (almost) overnight. We will look at the project set-up, agile approach and practices used. We will look at the successes, pains and failures during the journey. This use case is not a recipe to apply to similar situations, but instead provides insights that will help you to make better choices when working in such complex situations.

Abilitare l'agilità con il design semplice

Gabriele Tondi, lastminute.com group

Per godere dei vantaggi dell'agilità nello sviluppo software non basta identificare il prodotto giusto da fare. Per poter rispondere al feedback ricevuto è necessario che il nostro software sia malleabile. Scopriamo come ottenere codice pronto al cambiamento seguendo le 4 regole del design semplice.

Escape the legacy code Matrix and sleep at night

Mario Russo, lastminute.com

E' possibile lavorare in modo "pragmatico" sul legacy code ? Pragmatico vuol dire :
  1. Seguire sì le best practices descritte in letterature ma cercare anche di consegnare qualcosa il prima possibile
  2. Lavorarci rimanendo rilassati o anche divertendosi
Insomma vogliamo "servire cibo caldo e anche avere la cucina pulita." Questa presentazione cerca di dare una risposta a queste domande. Ogni giorno ci capita di ignorare o soffocare le sensazioni di difficolta nello scrivere codice, probabilmente per autoconvincerci che il modo in cui stiamo lavorando sia l'unico modo possibile. Questa autoconvinzione e' un po' come se fossimo in Matrix ed avessimo preso la pillola blu. ...E se invece decidessimo prendere la pillola rossa ed affrontare i problemi alla radice? Affrontare un codice legacy e' come fare un viaggio con diverse fermate. Ad ogni step ci sono problemi da risolvere e possibili soluzioni, tratte da
  • pubblicazioni autori autorevoli cone M. Feather, J. B. Rainsberger, etc.
  • La esperienza di diversi anni di lavorazione su codice legacy
  • Alcune scelte pratiche di successo, ma anche diversi errori fatti o che ho visto fare.

Rethinking Agile Leadership

Andrea Provaglio, independent

Attraverso attività e discussioni aperte andremo a rivedere il concetto di leadership in Agile. Cioè, una leadership che sia adatta ad ambiti complessi e fortemente collaborativi. Ci chiederemo cos'è che definisce un "leader" in questi ambiti, quale contributo può portare e in che modo. Il tutto senza confonderlo con le attività di "management" e senza farci troppo influenzare da modelli a cui siamo già abituati.

Crea i tuoi giochi di team building!

Pierluigi Pugliese, Connexxo GmbH

Ci sono molte attività di team building disponibili nella comunità agile ma... sono quelle giuste per il tuo team? In questo workshop svilupperai in maniera collaborativa delle attività di team building fatte su misura per le persone con cui lavori, in modo da supportare il miglioramento continuo del team. Vi verrà presentato un formato semplice ed efficace per costruire tali giochi.

Croce e delizia del lavoro da remoto

Mauro Servienti, Particular Software

Lavoro da remoto, come Solution Architect, per Particular Software; Il lavoro da remoto è fantastico, porta tanta autonomia nella mia vita quotidiana, il problema è che più il team dispersed cresce più la frizione quotidiana aumenta. Obiettivo di questa sessione è rivelare come lavoriamo internamente in Particular Software, come gestiamo la quotidianità, la comunicazione e gli obiettivi di lungo periodo in un'azienda i cui dipendenti sono dispersi su 17 time zone.

Fighting the Leviathan

Alessandro Bonometti, Compugroup Medical

Passare da un'architettura layered a un'architettura "onion" sfruttando i principi di un'applicazione DDD/CQRS: subdomains, bounded context, messaging, et al.

Industrial Agility, how to respond to the 4th Industrial Revolution

Paolo Sammicheli

Verrà discusso cosa sarà l'attesa quarta rivoluzione industriale e come contaminando le organizzazioni industriali con le metodologie Lean Agile possa essere una risposta valida alle sfide imminenti.

Lift-Off: uno strumento per tenere tutti a bordo

Lorenzo Cassulo, Lastminute

Come cominciare una attività di sviluppo e portarla avanti condividendo vision, mission e aggiornando le informazioni di contesto continuamente in maniera efficace. Il lift-off è una pratica iterativa, all'inizio e durante lo sviluppo, è uno strumento per tenere tutti allineamenti su scopo, contesto e obiettivo. Uno strumento "analogico" per assicurarsi di avere e tenere tutti a bordo. Questa sessione si propone di condividere esperienze per progettare e organizzare un lift-off.

Le 12 pratiche - Un introduzione a XP

Andrea Francia, 7Pixel

Una introduzione base ad eXtreme Programming per i nuovi arrivati dell'Agile Day che vogliono cominciare a capire di cosa si tratta e vogliono sapere come viene implementata nelle aziende che la praticano. Alla fine della sessione i partecipanti si saranno fatti un idea di come si fa XP in concreto.

Hanabi - Giocare e crescere con il team

Mattia Rapisarda, Larus B.A.

Attraverso un banale gioco da tavolo capiamo come poterci divertire facendo emergere importanti dinamiche di gruppo capendo in che modo poter utilizzare queste informazioni e crescere insieme con l'intero team.

Technical Debts

Davide Fumagalli, Nokia

I debiti tecnici sono delle opportunità che però possono accumularsi indiscriminatamente e, se non ripagati opportunamente, portare alla bancarotta (come nella vita reale, così nel software)

Disciplined DevOps: l’intero IT al servizio del business

Felice Pescatore, BTO spa

Disciplined DevOps è il braccio operativo di Disciplined Agile 2 che estende fattivamente gli aspetti portanti di DevOps coinvolgendo l’intera Line Of Business nell’azione di delivery. Si tratta di un obiettivo fondamentale a cui tendere in modo che ogni progetto sia sempre facilmente collegabile ad uno specifico prodotto e quindi ad una specifica iniziativa di business! Se non è possibile, allora bisogna fermarsi e riflettere se ciò che si sta realizzando non sia un “tecnoware”, ovvero un’attività fine a sé stessa. In questo talk scopriremo come Disciplined DevOps suggerisce di approcciare alla trasformazione olistica, evidenziandone gli aspetti goal driven e step-by-step relativi.

Could Listening save the world?

Luca Bergero, ARCA

Nel 2011 l’artista francesce JR vince il TED Prize. Nel suo discorso pone al pubblico la domanda: “Could art save the World?”. In diversi ambiti relazionali (e terapeutici) la capacità di ascoltare, in modo profondo e attento, risulta di primaria importanza. Credo che competenze molto simili siano di vitale importanza negli ambiti caratterizzati da elevata complessità ed una caratteristica fondamentale di ogni Host Leader. Could listening save the world? Probabilmente l’ascolto in sè, non potrà salvare il mondo, ma potrà fare sicuramente una grande differenza per aiutare e per servire al meglio i nostri team.

Iscrizione

La conferenza è al completo... ma c'è una lista d'attesa!

Iscriviti alla waiting list

Location

  • Nokia
  • Nokia
    Via Energy Park, 14
    20871 Vimercate

Nokia

Nota bene: Il parcheggio multipiano dell'azienda è a disposizione gratuitamente.
È possibile - anche se non molto comodo - arrivare con l'autobus Z323 di Nord-Est Trasporti. La fermata di riferimento è Vimercate Torri Bianche. Una volta scesi attraversate il centro commerciale e, una volta usciti, seguite le indicazioni per Nokia (o ALcatel-Lucent). Il sito di Nord-Est Trasporti vi aiuterà a pianificare il viaggio: http://www.nordesttrasporti.it/orari.htm.

Call For Sessions

La Call For Sessions si è conclusa l'11 gennaio.

Questo mini IAD è organizzato da membri di Italian Agile Movement, in collaborazione con Nokia

Pierluigi Pugliese
Pierluigi Pugliese
Fabio
            Ghislandi
Fabio Ghislandi
Roberto
            Romualdi
Roberto Romualdi
Alessandro Giardina
Alessandro Giardina
Simone Longoni
Simone Longoni
Matteo Vaccari
Matteo Vaccari

Stay tuned!